MONITORAGGIO DELLE VIBRAZIONI

Il monitoraggio delle vibrazioni in Ingegneria Civile copre un ampia casistica di applicazioni, anche per via di tutte le possibili sorgenti di vibrazione che possono interessare una struttura o un sito di costruzione sono molteplici.

 Assicurare che le vibrazioni non influiscano sulle prestazioni della struttura o arrechino disturbo agli occupanti; ottenere informazioni sulla dinamica della struttura e sul fenomeno vibratorio indagato. Il monitoraggio delle vibrazioni negli edifici, in particolare, gioca un ruolo fondamentale nella valutazione delle prestazioni strutturali e del comfort per gli occupanti. Tra le applicazioni tipiche rientrano:


  • AREE DI CANTIERE: le vibrazioni delle strutture in prossimità di un’area di cantiere possono essere monitorate al fine di valutare la possibile insorgenza di fenomeni di danno e per identificare possibili condizioni di discomfort a carico degli occupanti. Allarmi automatici possono essere inviati in maniera tempestiva allorché i livelli di vibrazione superino una soglia preimpostata. Possono, inoltre, essere attivati specifici allarmi al sito di costruzione per imporre una riduzione dei livelli di vibrazione associati alle attività di cantiere.
  • VALUTAZIONE IN SITU DI EDIFICI IN CONDIZIONI OPERATIVE (incluso il monitoraggio degli effetti del TRAFFICO VEICOLARE): Il monitoraggio delle vibrazioni può fornire importanti informazioni per l’analisi della risposta di un edificio, sia in termini diretti (accelerazioni/velocità) sia indiretti (frequenza di vibrazione, analisi di post-processing). Nelle aree urbane il traffico veicolare è spesso una delle principali sorgenti di vibrazioni e rumore. Il monitoraggio delle vibrazioni può, pertanto, essere utile per allertare le autorità locali in caso di valori inattesi.
  •  INFRASTRUTTURE FERROVIARIE: il monitoraggio delle infrastrutture ferroviarie viene usualmente adoperato per misurare una risposta in vibrazioni con il fine di registrare e analizzare picchi di velocità. La misura delle vibrazioni è solitamente eseguita mediante sensori triassiali a una distanza relativa di 10 m.
  • PASSERELLE PEDONALI: l’interazione coi pedoni può essere causa di eccessive vibrazioni, soprattutto nel caso di strutture molto snelle;
  • COMFORT DEGLI OCCUPANTI: le analisi relative alla valutazione del comfort per gli occupanti richiedono il monitoraggio in continuo dei livelli di vibrazione mediante sensori triassiali opportunamente distribuiti nel corpo strutturale;

S2X offre un servizio di monitoraggio delle vibrazioni in continuo in linea con le disposizioni normative e gli standard di riferimento in materia. Esso include la progettazione del sistema di monitoraggio, l’elaborazione dati, l’invio di allarmi, e la produzione di report periodici.


SOLUZIONI:

PROGETTI: Riviera di Chiaia


TORNA ALLE SOLUZIONI                                            SHARE   facebookfacebookfacebook