Indagini

S2X esegue prove non distruttive e semi-distruttive per la valutazione dei materiali e degli elementi strutturali. Fornisce, inoltre, consulenze specialistiche per la definizione dei piani di indagine, con riferimento alla tipologia di manufatto e al livello di conoscenza da conseguire. La professionalità certificata di tecnici di II livello secondo UNI EN ISO 9712 (ex UNI EN 473) assicura alla perizia redatta valore anche in ambito assicurativo e legale.

Vibrazioni negli edifici


S2X effettua misurazioni, trattamento dei dati e valutazioni degli effetti di vibrazioni sugli edifici secondo UNI 9916:2004.
Le indagini riguardano fenomeni vibratori indotti da: traffico veicolare, costruzioni o demolizioni di edifici, funzionamento di particolari macchine, raffiche di vento, movimenti di persone o mezzi, esplosione di mine, etc.. È possibile verificare se le vibrazioni siano tali da generare un danno nel tempo, o comunque da arrecare disturbo agli occupanti di un edificio o malfunzionamenti di apparecchiature. Si tratta di indagini non distruttive applicabili anche a edifici storici e monumentali.

Prove dinamiche output-only (vibrazione ambientale):


Tali prove sono correntemente utilizzate nella pratica professionale con diverse finalità: calibrazione di modelli agli elementi finiti al fine di renderli più aderenti al reale comportamento strutturale; valutazione degli effetti di modifiche strutturali sul comportamento dinamico di una costruzione, ad esempio a seguito di intervento; monitoraggio strutturale e identificazione del danno; identificazione delle cause di eccessive vibrazioni in un manufatto, ecc..
S2X ha sviluppato il più ampio e aggiornato pacchetto di procedure per l’analisi modale con vibrazione ambientale disponibile sul mercato, ossia senza l’applicazione di eccitazioni con martello strumentato o vibrodina. I principali vantaggi che ne derivano sono: test più rapidi ed economici; nessuna interferenza con il normale utilizzo della struttura; risultati accurati e rappresentativi della risposta strutturale nelle reali condizioni operative.

Determinazione tiro in cavi e catene


S2X ha sviluppato un innovativo sistema per la stima sperimentale del tiro in cavi e catene a partire da misure della loro risposta alle vibrazioni ambientali. La prova è assolutamente non invasiva in quanto necessita solo dell’installazione di accelerometri di ridotte dimensioni. Non essendo necessario applicare alcun input dinamico (ad esempio mediante martello strumentato) ed avendo automatizzato l’analisi dei dati, il sistema si presta anche ad un monitoraggio continuo nel tempo finalizzato ad identificare eventuali anomalie. Tale metodologia d’indagine è particolarmente indicata nell’analisi diagnostica degli edifici storici in muratura.

Misure inclinometriche


La misure inclinometriche trovano applicazione sia in campo strutturale, ad esempio per l’individuazione di fenomeni di instabilità, rotazioni e inclinazioni di edifici o suoi elementi, sia in campo geotecnico, ad esempio nel controllo della deviazione laterale di tubi interrati o nel monitoraggio di pendii instabili, muri di sostegno, etc.
S2X dispone di inclinometri di varie tipologie per rispondere con la soluzione tecnologica più adatta ai diversi problemi di misura.

Prove pacometriche


Consentono la localizzazione, non distruttiva, delle armature nelle strutture in cemento armato. Possono, inoltre, fornire una stima del diametro delle barre.

Prove sclerometriche


Forniscono una stima della resistenza a compressione del calcestruzzo sulla base della sua durezza superficiale, ottenuta a partire dalla misura del rimbalzo di una piccola massa che viene sospinta da una molla sulla superficie oggetto d’indagine. Consentono, inoltre, di indagare la qualità e l’uniformità del calcestruzzo in opera, evidenziando eventuali zone di degrado o con ridotti valori delle proprietà meccaniche.

Indagini ultrasoniche


Misurando la velocità di propagazione di onde ultrasonore permettono di valutare le proprietà elasto-meccaniche del calcestruzzo, la sua qualità, eventuali difetti di getto, la variazione delle proprietà del materiale nel tempo, le fessure presenti e, entro certi limiti, la loro profondità.

Metodo combinato SONREB


Tale metodologia d’indagine è la combinazione dei risultati di prove sclerometriche e ultrasoniche effettuate sulle stesse zone. Essa permette di stimare la resistenza a compressione del calcestruzzo migliorando l’affidabilità delle singole metodologie, ossia riducendo l’influenza di fattori quali: umidità, dimensione degli inerti, disomogeneità tra gli strati più superficiali e quelli più profondi, eventuali processi di carbonatazione.

Carotaggi


Consistono nel prelievo di campioni di calcestruzzo o muratura da sottoporre a successive prove di laboratorio per la determinazione delle proprietà meccaniche.

Prove di carbonatazione


Le prove di carbonatazione su carote di calcestruzzo permettono di verificare lo stato di degrado del materiale. Nelle strutture in cemento armato, elevate profondità di carbonatazione sono indice di condizioni favorevoli per l’innesco della corrosione nelle barre d’armatura.

Analisi di impedenza elettrochimica


Consentono di valutare le proprietà elettriche e la risposta elettromeccanica di materiali compositi e materiali a matrice cementizia. L’impedenza del sistema è il risultato del contributo contemporaneo di differenti effetti associati, ad esempio, a cinetiche di elettrodo, fenomeni di trasporto, ed effetti di interfaccia, ciascuno dei quali si manifesta con tempi caratteristici propri.

Prove penetrometriche con pistola Windsor


Forniscono una stima della resistenza a compressione di calcestruzzo, malta e mattoni in-situ. Le prove si basano sulla lettura della profondità d’infissione di una piccola punta metallica normata e sono adatte sia a strutture esistenti che di importanza storica.

Videoendoscopia


Con l’ausilio di una sonda e di una microcamera, le indagini endoscopiche permettono ispezioni visive dirette all’interno della muratura attraverso piccole cavità della stessa. Tale indagine è particolarmente indicata per strutture storiche.

Prove soniche


Forniscono indicazioni sulla consistenza della muratura, su possibili quadri fessurativi o cavità al suo interno, sulla presenza di discontinuità o eterogeneità. Le prove si basano sulla misura della velocità di propagazione di un impulso applicato mediante un martello strumentato. Sono adatte sia a strutture esistenti che storiche.

Rilievo strutturale


S2X esegue attività di rilievo geometrico e strutturale di opere edilizie che, nel caso di edifici esistenti o di natura storico-monumentale, sono comprensivi dell’individuazione della consistenza materica e dello stato conservativo. La verifica della verticalità e della continuità delle strutture portanti è eseguita con precisione millimetrica.
La documentazione di sintesi delle attività espletate comprende report fotografici ed elaborati grafici, secondo adeguate scale di rappresentazione, che descrivono lo stato di fatto e di conservazione del manufatto oggetto d’indagine.

Rilievo plano-altimetrico


S2X esegue attività di rilievo planimetrico per l’individuazione dei volumi di scavo e di riporto per la realizzazione di un’opera o anche a completamento di indagini geofisiche e di monitoraggio dei versanti.
L’attività di rilievo è effettuata con stazione totale dotata di sistema Performance Robotico, con il quale si abbattono notevolmente i tempi di misura. Grazie al PinPoint EDM vengono garantite precisione e affidabilità nel rilievo (1 mm + 1.5 ppm con prisma, 2 mm + 2 ppm senza prisma, precisione angolare 2”). La restituzione grafica dei dati, ossia della planimetria generale o del profilo longitudinale, è disponibile sia in formato cartaceo che digitale.

Tracciamenti


S2X esegue attività di tracciamento di confini, strade, sottoservizi, ecc., finalizzate alla “materializzazione” in loco dei dati di progetto, ossia direttamente sul terreno con l’ausilio di una serie di picchetti. La precisione garantita di misura delle distanze è di 3 mm + 1.5 ppm.

Termografia


La termografia ad infrarossi è una tecnica d’indagine senza contatto, non distruttiva e non invasiva, che fornisce informazioni di fondamentale importanza per la risoluzione di problemi di varia natura quali infiltrazioni d’acqua, umidità di risalita, individuazione dei percorsi di impianti e tubazioni ed eventuali perdite, rilievo dei quadri fessurativi al di sotto dell’intonaco, delle tessiture murarie e dell’orditura delle membrature strutturali, il controllo di apparati elettrici e meccanici in esercizio.
La società, inoltre, dispone di professionalità certificate anche nel campo della valutazione delle prestazioni energetiche. Rispondendo alle richieste di certificazione sulla base di indagini termografiche, S2X è in grado di indirizzare i propri clienti verso interventi ottimizzati dal punto di vista del risparmio energetico.